Il Terzo Tempo: cosa rappresenta?

Il terzo tempo è un rito nel mondo del rugby, è il momento in cui entrambe le formazioni, nel dopo partita, si concedono un momento di relax assieme, dopo le fatiche del campo da gioco. È considerato un esclusiva ovale, un importante momento conviviale di socializzazione tra “avversari”, in cui partecipano anche le loro famiglie; il luogo presso il quale si svolge questo momento di incontro collettivo viene chiamato “Club House”.

La tradizione prevede un banchetto, offerto dalla squadra che ha ospitato l’incontro, e l’atmosfera di cordialità nella quale si stemperano le tensioni della partita è uno degli aspetti che più divertono chi vi partecipa. In questo ambiente, vera e propria base del club di rugby, spesso si ritrovano i tifosi durante la settimana per assistere in compagnia alle partite di rugby trasmesse alla televisione.

A livello di Nazionale, si svolge nella sala dello stadio appositamente adibita ad ospitare l’evento.

Ovviamente anche i tifosi possono partecipare al “terzo tempo” insieme a giocatori e staff tecnici delle rispettive squadre: un’occasione per avvicinare gli atleti fare foto e farsi fare autografi dai propri campioni.

Il “terzo tempo” racchiude in se stesso uno dei principi fondamentali del rugby: La sportività è il valore che guida la partita di rugby ed è lo stesso valore che ha permesso al Terzo tempo di consolidarsi negli anni come vero momento di incontro e amicizia tra gli avversari.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...