Un menu dedicato al Trentino Alto Adige, la regione della giornata!

Dopo quasi 15 anni di vacanze familiari in Trentino Alto Adige, posso ben dire che oltre ai paesaggi incantati, all’accoglienza e al servizio “sopra le righe”, questa regione offre una cucina ricca ti tradizione, molto sofisticata, nonostante gli ingredienti “poveri” della montagna. Ecco, qui di seguito, provo a creare un menu con alcune delle ricette che più mi hanno colpito, vediamo cosa ne esce. Venerdì, poi, lo proverò in prima persona e seguirò il tutto passo passo, con foto e note.

Funghi in tortiera con grano saraceno
Ingredienti:
400 g di funghi gallinacci
300 g di grano saraceno
200 g di pomodori pelati
80 g di burro
1 spicchio d’aglio
Salsa besciamella
4 cucchiai di olio
Sale e pepe
Preparazione:
Pulite i gallinacci. Bollite il grano saraceno in acqua salata per 40 minuti, poi scolatelo. In una padella mettete l’olio e lo spicchio d’aglio. Quando l’aglio è dorato, se volete toglietelo. Unite pomodori e funghi, salate e lasciate cuocere per 30 minuti circa. Ungete una pirofila da forno, mettete uno strato di grano saraceno, uno di funghi, coprite con uno strato di besciamella, cospargete di pepe e ripetete l’operazione fino a esaurimento degli ingredienti, terminando con uno strato di besciamella. Ponete in forno caldo a 180° per 30 minuti circa e servite nel recipiente di cottura.

Cipolle ripiene allo speck
Ingredienti:
100 g di speck dell’Alto Adige
4 cipolle di media grossezza
un mestolo di brodo
1 uovo
un ciuffo di prezzemolo
50 g di Asiago grattugiato
50 g di burro
un pugno di pangrattato
sale e pepe nero.
Preparazione:
Pelate le cipolle, scottatele nell’acqua bollente per 5 minuti e scolatele. Tritate finemente lo speck, mettetelo in una ciotola con il prezzemolo finemente triturato, l’uovo, l’Asiago grattugiato, sale e pepe nero macinato al momento, mescolando bene. Scavate la parte centrale delle cipolle, tritatele, unitele all’impasto e farcitele. Imburrate una pirofila, mettetevi le cipolle, bagnatele con un poco di brodo e infornate per circa due ore a 150°. A cottura ultimata, spolverizzate con pangrattato e gratinate per 10 minuti a 200°.

Canederli della Val Pusteria (SPECKKNÖDEL)
Ingredienti:
3 panini raffermi
1 lt brodo
g 80 di speck (affettato)
g 80 di burro
g 50 di salamino affumicato
erba cipollina
2 uova
formaggio grattugiato
3 cucchiai di farina
sale e pepe
1 tazza di latte
Preparazione:
Tagliate il pane a cubetti e raccoglietelo in una grossa ciotola. Bagnatelo con il latte tiepido e lasciatelo inzuppare, rivoltandolo di tanto in tanto. Dopo circa mezz’ora, sgocciolatelo e rimestatelo con foga in una fondina, incorporandovi le uova e, successivamente, spargendola a manciate, anche la farina. Mescolate al preparato un trito di speck e salame affumicato, un pizzico di sale e una punta di pepe. Amalgamatelo anche manualmente, quindi, ottenuto un composto ben uniforme, dividetelo, in otto parti, e, dopo aver dato a ciascuna porzione la forma tondeggiante di una sfera, gettatela nel brodo in ebollizione e fatela cuocere, insieme alle altre, per 10 minuti. Servite i “Knödel” cosparsi di burro fuso bollente e di formaggio grattugiato e di erba cipollina spezzettata.

Salsicce con ribes e lamponi
Ingredienti:
8 pezzi di salsiccia
2 cucchiai di burro
1 pugno di lamponi
1 pugno di bacche di ribes
2 cucchiai di vino bianco secco
Preparazione:
Prendete una padella antiaderente e mettete a sciogliere a fuoco dolcissimo la noce di burro, poi ponetevi i pezzi di salsiccia spellata e tagliata a metà. Lasciate che la carne rosoli, buttando fuori il suo unto. Aggiungete il vino e fatelo evaporare. Infine unite i lamponi e le bacche di ribes, schiacciateli leggermente con rebbi della forchetta e fate cuocere per non più di dieci minuti.

Strudel
Ingredienti per la pasta:
gr. 300 di farina
gr. 50 di zucchero
1 uovo
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
sale q.b.
latte q.b.
Ingredienti per il ripieno:
Kg 1,5 di mele renetta
gr. 50 di uva sultanina
gr. 50 di pinoli
gr. 50 di zucchero
cannella
Burro, tuorlo d’uovo e zucchero a velo per la copertura.
Preparazione:
Fare un impasto tenero ma elastico, amalgamando gli ingredienti e dosando il latte; farlo riposare mezz’ora sotto un telo.
Tirare la pasta con il matterello sino ad ottenere una sfoglia molto sottile. Disporre al centro le mele sbucciate e tagliate a fettine, e gli altri ingredienti. Arrotolare la sfoglia (servendosi di un telo infarinato per non rompere la sfoglia). Cospargere lo strudel con fiocchetti di burro e spennellare con tuorlo d’uovo sbattuto. Cuocere per tre quarti d’ora in forno già caldo. Servire tiepido o freddo cospargendolo con zucchero a velo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...