Il chimichurri, questo piccolo grande capolavoro!

Oggi parliamo di Chimichurri, una salsa argentina, che si sposa bene con ogni tipo ci carne alla griglia. Può essere tipicamente verde, oppure velata di succo di limone e olio extra vergine d’oliva e molte spezie.

Il chimichurri è un tipo di salsa verde, utilizzata anche nella marinatura delle preparazioni, per la carne alla griglia. Originaria dell’Argentina,è oggi utilizzata anche in altre nazioni sudamericane, fino ad arrivare al Nicaragua.

Il chimichurri (o chimmichurri) è originario dell’Argentina e dell’Uruguay ed è una salsa utilizzata per condire carni alla griglia in numerosi paesi sudamericani.. Un aneddoto circa l’origine del nome fa riferimento ad un certo ‘Jimmy McCurry’, un irlandese a cui viene attribuita la ricetta originale. Sempre secondo tale versione, si trattava di un soldato al seguito delle truppe del generale Jasson Ospina nel XIX secolo, essendo simpatizzante della causa dell’indipendenza argentina. La salsa divenne popolare e la ricetta fu tramandata ma, essendo il nome ‘Jimmy McCurry’ ostico da pronunciare per gli argentini, col tempo venne deformato appunto in chimichurri, anche se altre versioni affermano che fu così modificato proprio in onore di Mc Curry.

Vi sono altri aneddoti che coinvolgono invece tale Jimmy Curry, un importatore di carni inglese, altri uno scozzese di nome James C. Hurray, che si dice lavorasse coi gaucho gauchos, e ancora una famiglia di origini inglesi che, in Patagonia, fu udita da alcuni argentini chiedere di passarmi il curry (in inglese, give me the curry). Tutte queste versioni hanno, come punto in comune, una radice inglese del termine ed una successiva storpiatura da parte dei nativi argentini.

Il chimichurri viene preparato tritando finemente prezzemolo, peperoncino ed aglio, quindi aggiungendo olio vegetale o d’oliva. A scelta si possono anche aggiungere, sempre tritati fini, anche della paprica, origano, cumino, Thymus timo, coriandolo, limone ed alloro. Viene utilizzata solitamente come unico condimento per le grigliate, il chorizo e l’asado. Viene anche utilizzato per marinare le carni prima di grigliarle. Si trova in commercio anche del chimichurri in bottiglia o disidratato, da preparare aggiungendo acqua ed olio.

La ricetta contiene evidenti influenze delle cucine spagnola ed italiana, che costituiscono, d’altro canto, uno specchio fedele della società argentina attuale. Mentre gli ingredienti essenziali del chimichurri sono comuni sia alla Spagna che all’Italia, l’aspetto complessivo ed il sapore ricordano di più la persillade francese.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...