Una ricetta siciliana, tanto semplice da preparare quanto gustosa da assaporare: salsiccia alla brace con “cavuliceddi”

Una ricetta siciliana, tanto semplice da preparare quanto gustosa da assaporare: salsiccia alla brace con “cavuliceddi”.

I cavuliceddi sono   piante spontanee circoscritte in alcune zone dell’area mediterranea, e soprattutto nelle regioni centro-meridionali dove, fra l’altro, non cresce in maniera uniforme perché attecchisce in suoli particolari.

In Sicilia i cavuliceddi sono particolarmente diffusi nelle zone con terreni silicei, come i Peloritani,  o sulle vulcaniti come le isole di Ustica, Linosa, le Eolie e sull’Etna dove è particolarmente diffusa.
In Sicilia, “ù cavuliceddu” è, in ogni caso, il contorno principe per la salsiccia arrostita dove, il gusto particolare di questa verdura selvatica, si accoppia magnificamente con la succulenta salsiccia cotta alla brace.

Ingredienti
Salsiccia
Cavuliceddi
Olio extravergine d’oliva
Aglio q.b.
Sale q.b.

Procedimento
Pulire bene la verdura avendo cura di scegliere le parti tenere, quindi metterla in acqua fredda con abbondate sale e lasciarla riposare per un’oretta. A questo punto procedere alle necessarie sciacquature con acqua corrente, fin quando non saranno più presenti residui di terra al fondo del recipiente dove si esegue quest’operazione. Intanto avrete messo a bollire a fuoco vivace, in una pentola provvista di coperchio, abbondante acqua e il sale necessario. Non appena l’acqua raggiunge il bollore versare la verdura, mettere il coperchio e, quando fuoriesce il vapore acqueo dal coperchio, abbassare la fiamma e far cuocere per circa cinque minuti (dipende dalla qualità dei cavuliceddi).
Nel frattempo mettere in una padella capiente un po’ d’olio e farvi soffriggere l’aglio tritato e poi saltarvi la verdura ben scolata dall’acqua di cottura.
Preparate la brace (per chi non ha la possibilità di allestire la brace va bene anche una griglia casalinga) arrostire la salsiccia e servirla ancora calda accompagnata dai cavuliceddi.

Nota: bagnata e insaporita con il chimichurri, diventa un piatto incredibilmente buono (non che ce ne fosse bisogno).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...